Veglie a Vaglio - Festival Internazionale del Racconto

A Vaglio Serra (At) - la prima edizione del Festival Internazionale del Racconto.

Un territorio, una storia, un vino, un cibo: un sogno è più bello se lo si sa raccontare bene e si incomincia a viverlo se si sviluppa la capacità di ascolto che ci è stata tramandata dalla tradizione delle veglie nelle sere estive in campagna.

Sulle colline del vino Patrimonio dell'Umanità, in terra di Barbera d'Asti, Vaglio elogia il Racconto e la Fiaba in compagnia di ospiti internazionali.

Nell'ambito del Festival si Inaugura la prima edizione del Premio Storytelling Barbera d'Asti – raccontare il territorio. Quest'anno sarà assegnato a Giuliano Noè (enologo, uno dei padri della Barbera d'Asti contemporanea), Lorenzo Giordano (Presidente della Cantina Cooperativa dei Viticoltori di Vinchio e Vaglio Serra che ogni anno supera i 20.000 visitatori tra vigne e cantine), Masayuki Kondo (Chef Stella Michellin del Ristorante Locanda del Pilone di Alba), Daniela Battaglio (vicecuratrice della Guida Osterie d'Italia di Slow Food) e Yuka Yamashita (Gastronoma di Osaka che ha deciso di trasferirsi in Monferrato).

Un paese in festa, tra racconti, teatro, musica, cibo e Barbera d'Asti con la partecipazione di Gigio Alberti (attore di cinema e teatro, tra i protagonisti dei film di Gabriele Salvatores come il premio Oscar "Mediterraneo"), Majlinda Agaj (attrice e regista albanese) e gli artisti astigiani Antonio Catalano, Compagnia degli Acerbi e Simone Coppo, giovane attore astigiano rivelazione della fiction Rai "Una grande famiglia".


Per tutta la durata dell'evento, nel Giardino dei Tassi sarà possibile ammirare la mostra personale delle opere dell'illustratrice Muriel Mesini a cura di pARTicella arti temporanee:

sabato 18 durante tutta la serata il duo TeatrOkapì di Alessia Brisone e Giancarlo Adorno interpreterà la fiaba di Tiziana Roberto dal titolo " Milla, la strega scarusastra e gli incredibili prodigi dell'erba filularia";

domenica 19 verranno esposte le tavole del progetto di Andrea Marello con la collaborazione di Muriel Mesini "Un flauto, magico" un esperienza da leggere, vedere e sentire anche un libro

Si apre il sabato 18 luglio alle ore 18,30 con l'aperibarbera giapponese/piemontese e si prosegue tra racconti, fiabe, musica e il cibo della proloco di Vaglio Serra fino a tarda sera di domenica 19.

Coordinamento e direzione artistica del Festival sono affidati a Pier Ottavio Daniele, gastronomo e sommelier, collaboratore di prestigiose realtà che operano nell'ambito della promozione in Italia, già autore del Festival dell'Agriturismo Italiano e di Vite Spericolata Festival.

Un plauso all’amministrazione comunale di Vaglio, al Sindaco Cristiano Fornaro e al Vice Sindaco Fulvio Gatti per le vigorose energie impegnate in ambito culturale e il magistrale recupero architettonico degli spazi pubblici, tra cui il suggestivo giardino dei tassi.

Si ringraziano i sostenitori della manifestazione: Comune di Vaglio, Pro Loco di Vaglio, Fondazione CRT, Cantina Cooperativa Viticoltori di Vinchio e Vaglio, Particella Arte Temporanea, MIND THE GAP studio di architettura Reggio-Scaglione, Cioccopassione, Libreria Cibrario, Consorzio della Barbera d’Asti.

Gli spettacoli sono gratuiti, l'aperibarbera giapponese/piemontese su prenotazione.

informazioni e prenotazioni: 329 2284049.